Sei in: TERAMO -> CRONACA
Inserito da Antonio Calabrese
Dimissioni dell'Assessore...
borrelli giulio (2)_2.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Atessa, l'Assessore Cerol...
ceroli giovanna_15.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Rocca San Giovanni, ammin...
pinetina vallevo 1p.jpg

06/12/2021

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Calcio (Promozione Girone C): vittoria pesantissima della Val di Sangro, nello scontro-salvezza con l’Athletic Lanciano

Visto 1313 volte

COMMENTA

Calcio (Promozione Girone C): vittoria pesantissima della Val di Sangro, nello scontro-salvezza con l’Athletic Lanciano

Una delle sfide più interessanti dell’undicesimo turno di andata, nel Girone C di Promozione, è quella che va in scena al Comunale di Montemarcone, dove i padroni di casa della Val di Sangro ricevono l’Athletic Lanciano nella drammatica sfida salvezza tra le due squadre che sono relegate nei gradini più bassi della classifica. Se per i frentani di mister Fischio la situazione poteva essere in qualche modo messa in preventivo, sorprende, al momento, lo stato di salute della compagine di mister Giannico, penultima in classifica e a un passo dal baratro. E’ dunque di vitale importanza, per entrambe le sfidanti, dover centrare l’intero bottino messo a disposizione.

val di sangro-athletic 1 051221

Tra i padroni di casa, il tecnico getta subito nella mischia gli ultimi arrivati Pierri e il figliol prodigo D’Orazio, mentre si accomoda in panca l’altro neo-acquisto Pili, anche per lui un gradito ritorno sulla sponda biancazzurra.

Passano appena due minuti, e i sangrini confezionano il vantaggio con D’Orazio, che sulla corta respinta di Cialdini, ribadisce in rete sfruttando al meglio l’ottima finalizzazione di Pierri.

La truppa sangrina non vuole correre rischi e pericolosi ritorni di fiamma della squadra rossonera, e insistono dalle parti di Cialdini, chiamato in causa dalla battuta dal limite di Lafsahi, abbastanza innocuo per incutere particolari tremori all’estremo lancianese.

val di sangro-athletic 2 051221

Il numero 7 sangrino comincia ad essere una vera spina nel fianco della difesa ospite, che riesce poco dopo ad arginarlo con affanno, depotenziandolo, con De Laurentiis,  prima della stoccata decisiva dalle parti di Cialdini.

La prima incursione rossonera  coincide con le proteste frentane in seguito al retropassaggio in area di Carpineta, con i piedi, al proprio portiere, che a giudizio del direttore di gara non presenta violazioni al regolamento e fa dunque proseguire.

Sull’altro versante, Cialdini è chiamato in causa per arginare la battuta ravvicinata di Pierri.

E’ decisamente diverso, l’esito della scorribanda successiva della truppa di casa, che allo scoccare della mezzora va al raddoppio con Lafsahi, puntuale alla stoccata a centro area sull’invitante traversone dalla destra di Ranieri.

val di sangro-athletic 3 051221

La pratica Athletic va a chiudersi due minuti dopo, quando Tano è lesto a ribadire da due passi dopo la precedente stoccata di Pierri sul traversone da fermo di Carpineta, che dall’incrocio dei pali torna in campo dalle parti del capitano biancazzurro, il quale ringrazia e firma il tris della sicurezza.

Il primo atto dei biancazzurri va in archivio con il tentativo dal limite di Di Biase, facile preda di Cialdini, a cui fa seguito  un brivido imprevisto causato da Spadone, che manca una presa tranquilla e semina il panico in area sangrina, risolto senza gravi conseguenze. L’estremo di casa si redime a ridosso del rientro negli spogliatoi, quando azzera in volo plastico l’insidioso piazzato dal limite di capitan Pagano.

Il secondo atto si riapre con un nuovo piazzato, stavolta a beneficio dei padroni di casa, che insidiano, con Pierri, la porta di Cialdini, costretto a distendersi per dirottare la sfera in corner.

Qualora permanessero ancora dei dubbi sull’esito finale della sfida-salvezza, questi vengono fugati definitivamente all’8’, quando Lafsahi firma di rapina la doppietta personale e la quarta per i suoi, approfittando di una dormita collettiva della retroguardia rossonera.

L’Athletic prova almeno a ridurre le distanze, ma Spadone esce tempestivamente e argina l’interessante incursione dalla sinistra di Rapino.

L’estremo di casa sceglie i tempi giusti anche per la successiva stoccata dal limite di Cianci, mentre dall’altra parte Lafsahi va a caccia del tris personale, ma stavolta la sua conclusione si alza sopra i legni di Cialdini. La cinquina è sfiorata da D’Orazio, che riesce ad intervenire da due passi, ma la conclusione si infrange sul palo alla sinistra di Cialdini. Quest’ultimo è vigile, un minuto dopo, sulla stoccata di Pierri dal vertice d’area piccola, e non rischia più di tanto sulla battuta telefonata dello scatenato Lafsahi.

Di Biase prova a partecipare alla sagra del goal sangrino, ma il suo destro a rientrare scheggia la parte superiore dell’incrocio dei pali e termina la corsa a fondo campo. Poco male, perché al triplice fischio può festeggiare insieme ai suoi per i tre punti pesantissimi in chiave salvezza.

Il tabellino della gara:

Val di Sangro: Spadone (41’st Di Fazio), Spinelli, Lusi (30’st D’Orazio Alberto), Ranieri, Mastronardi (41’st Abbonizio), Tano, Lafsahi, Carpineta, D’Orazio Pierluigi (43’st Marchetti), Pierri, Di Biase, Pierri (32’st Pili). A disposizione: Giuliani,  De Virgiliis, Costantini, Rossetti Antonello.

Allenatore: Ettore Giannico

Athletic Lanciano: Cialdini, Mezzanello (42’st Rongioletti), Di Santo, Paolucci (10’st Zela), Primomo, De Laurentiis (35’st Marongiu), Pagano (43’st Masciangelo), Priori, Di Paolo (25’st Akugri), Rapino, Cianci. A disposizione: Scoccimarra, Marconetti, Mancini.

Allenatore: Danilo Fischio

Arbitro: Pietro Sivilli di Chieti (Assistenti: Tommaso Bucciarelli e Emanuele D’Adamo di Vasto)

Marcatori: 2’pt D’Orazio Pierluigi (1-0), 30’pt Lafsahi (2-0), 32’pt Tano (3-0), 8’st Lafsahi (4-0)

Ammoniti: Mastronardi (V); Paolucci, De Laurentiis (AL)

 

 

 

 

 

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia