Sei in: CHIETI -> CRONACA
Inserito da Antonio Calabrese
Fara San Martino: il Gove...
GRUPPO-MARSILIO.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio a 5: la classifica...
di muzio luca-montesilvano c5 (2)_66.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio a 5: la classifica...
milanese paolo-virtus san vincenzo vr (3)_3.jpg

16/08/2021

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Screening mammografico, nomina di prestigio per Marzia Muzi nel coordinamento nazionale del Gisma

Visto 1385 volte

COMMENTA

bcc 160821

Screening mammografico, nomina di prestigio per Marzia Muzi nel coordinamento nazionale del Gisma 

Marzia Muzi, responsabile della Radiologia senologica dell’ospedale di Ortona e referente per la Asl Lanciano Vasto Chieti dello screening mammografico, entra a far parte del Comitato di coordinamento del Gruppo italiano screening mammografico (Gisma). Muzi si occuperà in particolare dell’”Area diagnosi”. 

Un riconoscimento prestigioso all’interno dell’associazione nazionale che da oltre trent’anni promuove l’estensione dei programmi organizzati di screening mammografico su tutto il territorio italiano, monitorando la qualità della diagnosi e del trattamento offerti alle donne. 

«Condivido questa nomina con i professionisti insieme ai quali sono quotidianamente impegnata per tenere alti i risultati dello screening - commenta Marzia Muzi -. In particolare ringrazio per la costante e fattiva collaborazione il personale della Segreteria dello screening mammografico». 

Lo screening della mammella è un programma di prevenzione che offre a tutte le donne residenti in Abruzzo, con età compresa tra i 50 e i 69 anni, un esame mammografico completamente gratuito a cadenza biennale.

In provincia di Chieti l’offerta aziendale è ampia, con circa mille appuntamenti al mese disponibili tra le sedi di Ortona, Chieti, Vasto, Lanciano e Atessa che consentono di offrire un numero di mammografie adeguato alle donne che rientrano nella fascia di età indicata. Nonostante la prolungata sospensione delle prestazioni disposta dalla Regione Abruzzo a causa del Covid-19, che in tutta Italia ha portato a una riduzione media del 53% delle prestazioni, il 2020 nella Asl di Chieti si è chiuso con circa ottomila esami eseguiti a fronte dei 15mila del 2019.


marzia muzi 2 160821marzia muzi 1 160821

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia