Sei in: ATESSA -> CRONACA
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Prima Categoria G...
di santo dionisio-perano 1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Promozione Girone...
val di sangro-athletic 1_1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Prima Categoria G...
dinamo-san vito.jpg

24/10/2021

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Calcio a 5 (Serie C1): il Futsal Lanciano agguanta il successo all’ultimo assalto, il prossimo obiettivo è tornare a giocare nella propria città

Visto 4253 volte

COMMENTA

1 231021

Calcio a 5 (Serie C1): il Futsal Lanciano agguanta il successo all’ultimo assalto, il prossimo obiettivo è tornare a giocare nella propria città

Non si tratta di un vero e proprio testa-coda, quello che va in scena al Palasport di Castel Frentano, visto che le due squadre non sono nelle posizioni apicali della classifica, nel bene e nel male, ma i 9 punti che dividono il Futsal Lanciano padrone di casa dagli aquilani dall’Academy dovranno pur significare qualcosa. Per toglierci ogni dubbio, il terreno di gioco sarà il giudice insindacabile per stabilire i valori delle due contendenti e le rispettive aspirazioni per un torneo che entrambi i quintetti vogliono onorare al meglio, e possibilmente con tante soddisfazioni. I rossoneri di mister Simigliani, reduci dal pirotecnico ma sofferto successo esterno di Teramo, puntano a incamerare l’intero bottino per rimanere incollati alle prime della classe. I rossoblu di mister Perilli vogliono scrollarsi di dosso le scorie scaturenti dal rovescio interno col Sulmona Futsal e tornare a correre per allontanarsi dai meandri più bui della classifica.

FUTSAL LANCIANO-GRUPPO 2310212 231021

Ma tra il dire e il fare, come suol dirsi, c’è di mezzo il mare, e pur se l’inizio è promettente, gli affondi aquilani non sono degni di nota, contrariamente alla prima percussione frentana dalle parti di Cocciolone, che coincide con il vantaggio rossonero, siglato in questo caso da Travaglini, che infila nel sacco intercettando la botta dalla distanza di Massimini, che mette fuori causa il pacchetto arretrato aquilano. I ragazzi del Presidente Andreoli, almeno nelle prime battute, si dimostrano particolarmente cinici, e vanno infatti al raddoppio alla seconda incursione significativa in zona d’attacco. E’ l’11’, quando Di Giulio fa partire l’affondo per i suoi, e va infine a concludere dopo lo scambio con Massimini.

ACADEMY AQUILA 2310213 231021

Il raddoppio dei lancianesi scuote la squadra di mister Perilli, che al 15’ prova a reagire con il diagonale in corsa di Tortiello, azzerato da Del Romano, che non trattiene. E’ il preludio alla rete rossoblu che riapre uno spiraglio. Sul diagonale di Bizzarri, arriva la quasi impercettibile deviazione di Tortiello, che in realtà è decisiva per mettere fuori causa Del Romano e compagni.

Di Giulio prova a ripristinare il doppio vantaggio, ma stavolta il suo tentativo si scontra con l’attento Cocciolone, che chiude lo specchio della porta. Due minuti dopo, Tortiello manca il pareggio, a causa del palo che si oppone alla sua conclusione e dà una grossa mano a Del Romano. Il primo atto si chiude con un nuovo assalto del sempre temibile Di Giulio, ben arginato dal reattivo Cocciolone.

futsal lanciano-academy 2310214 2310212

Alla ripresa dei giochi, l’estremo aquilano è nuovamente impegnato dal tentativo ravvicinato di Travaglini, e dalla successiva stoccata di Massimini. Sull’altro versante, Speranza sciupa una ripartenza per i suoi calciando troppo frettolosamente e senza inquadrare lo specchio della porta.

5 231021FUTSAL LANCIANO-ACADEMY 3 231021

Cocciolone, che blocca senza patemi la bordata dalla distanza di Di Giulio, è chiamato ancora in causa dal numero 10 di casa, che pochi istanti dopo ha la meglio, griffando il bis personale, terzo di squadra, con una giocata che mette fuori causa il diretto rivale Speranza, e lo lancia di fatto verso la porta ospite, senza trovare alcuna opposizione, fino alla battuta devastante che lascia di stucco l’estremo rivale. Il quintetto di mister Simigliani comincia ad allentare le maglie e concede troppo spazio ai rivali, che hanno il merito di non mollare la presa, e dopo aver sfiorato la rete con il perfido colpo di tacco di Bizzarri, che mette in risalto le doti reattive di Del Romano, quest’ultimo deve soccombere pochi secondi dopo, quando Tortiello approfitta di una indecisione della retroguardia rossonera per arrivare a tu per tu con Del Romano, che non ha scampo. Il risultato è ancora favorevole alla truppa lancianese, ma gli aquilani hanno ancora qualche carta da giocare. I padroni di casa replicano con Travaglini, che sfugge ad Agrusti ma viene anticipato dalla provvidenziale uscita di Cocciolone. Sarà solo una fugace apparizione dei locali, in questa fase di gioco, appannaggio della truppa ospite, insidiosa in più occasioni, dapprima con Bizzarri, che impegna Del Romano con un destro dalla distanza, e successivamente con Agrusti che tiene in apprensione l’estremo frentano con un diagonale disinnescato sul fondo. Scintille, al 26’, quando Massimini entra in rotta di collisione con Bizzarri e riceve il cartellino giallo, tra l’incredulità dei locali. Nulla di fatto, sul conseguente piazzato di Tortiello, anche se un rimpallo malandrino rischia di creare qualche brivido inatteso al quintetto di casa, che si fa raggiungere al 29’ da Garcia, autore del terzo sigillo aquilano con un piatto destro da posizione centrale, che tuttavia sorprende Del Romano, e comincia a far pregustare agli ospiti un risultato positivo, abbastanza inatteso alla vigilia. Ma bisogna fare ancora i conti con lo spirito indomito di mister Simigliani e dei suoi ragazzi, che non vogliono lasciare nulla agli avversari, anche se il tempo a disposizione per rimettere il risultato in carreggiata è piuttosto esiguo. In ogni caso, Di Giulio ci prova subito dopo con il pallone che attraversa pericolosamente l’area di porta, dando a Massimini l’illusione ottica del goal, ma non è così. In pieno recupero, Garcia riceve il secondo giallo nell’arco di appena tre minuti, e costringe i suoi all’inferiorità numerica nei secondi conclusivi, che la truppa lancianese sfrutta nel migliore dei modi, col portiere di movimento e soprattutto con Massimini, che a ridosso del triplice fischio trova il pertugio e l’angolo giusto per mettere la sfera in fondo al sacco, facendo calare il sipario sulle sorti della sfida, che sorride sul filo di lana al quintetto rossonero.

Il tabellino della gara: 

Futsal Lanciano: Del Romano, Palmerio, Caravaggio, Forte, Massimini, Di Giulio, Di Girolamo, Di Loreto, Monte, Travaglini.

Allenatore: Massimo Simigliani

Academi L’Aquila Calcio: Cocciolone, Agrusti, Garcia Ciura, Speranza, Ciucci, Di Clemente, Bizzarri, Tortiello, Eliseo, Tomei, Marinelli.

Allenatore: Gabriele Perilli

Primo arbitro: Luca Lammanda di Vasto

Secondo arbitro: Serena De Michele di Vasto

Marcatori: 6’pt Travaglini (1-0), 11’pt Di Mattia (2-0), 17’pt Tortiello (2-1), 13’st Di Mattia (3-1), 17’st Tortiello (3-2), 29’st Garcia Ciura (3-3), 33’st Massimini (4-3)

Ammoniti: Massimini (FL); Speranza, Tomei (A)

Espulsi: 32’st Garcia Ciura (A) per somma di ammonizioni, mister Gabriele Perilli (A) per proteste, Marinelli (A) a fine gara per proteste

 

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia