Sei in: CHIETI -> PERSONAGGI
Inserito da Antonio Calabrese
Uniti per Atessa ai dissi...
logo uniti per atessa_61.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Villa Santa Maria, gli st...
Foto 5A p.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Lega Atessa: 'Ecco la ver...
pellegrini enzo (2)_21.jpg

13/03/2020

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Covid-19, Clinica Malattie infettive di Chieti sperimenta nuovo farmaco

Visto 765 volte

COMMENTA

farina 130320

La Clinica di Malattie infettive dell'Ospedale di Chieti comincerà a somministrare a breve un farmaco sperimentale che apre nuove speranze per la cura dei pazienti con Covid-19. Si tratta del Remdesivir, antivirale nella classe degli analoghi nucleotidici, sviluppato originariamente per la malattia da virus Ebola e le infezioni da virus Marburg. Arrivato pochi giorni fa in Italia, il nuovo farmaco si sta dimostrando una delle opzioni terapeutiche più efficaci nel trattamento dei casi più gravi di infezioni da Nuovo Coronavirus.

La Clinica teatina, diretta da Jacopo Vecchiet, ha completato il necessario iter di approvazione con il Comitato etico e inizierà la somministrazione nei pazienti più complessi.

L'unità operativa di Terapia intensiva, di cui è responsabile Salvatore Maurizio Maggiore, in collaborazione con le Malattie infettive, sta già utilizzando per alcuni pazienti il Tocilizumab, altro farmaco sperimentale che agisce sulle complicanze del virus e sembra dare risultati incoraggianti.

Al momento in Malattie infettive a Chieti sono ricoverate nove persone con Covid-19, altre quattro sono in trattamento intensivo.

vecchiet 130320

 

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia