Sei in: CHIETI -> ECONOMIA
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio a 5: Tombesi Orton...
TOMBESI OPEN DAY.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Coppa Abruzzo): F...
faresina-casalincontrada 3_2.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Stasera a Casalbordino ev...
locandina evento casalbordino 150919 p.jpg

19/06/2019

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Lotta alla droga e sicurezza nel Sangro-Aventino: Progetto Atessa annuncia l'avvio della Campagna sulla Sicurezza ad Atessa e Valle

Visto 815 volte

COMMENTA

bcc 1906192

Comunicato Stampa

LOTTA ALLA DROGA E  MAGGIORE SICUREZZA NELLA VALLE DEL SANGRO E DELL’AVENTINO

PIENA SOLIDARIETA’ AL CONSIGLIERE FIORITI

 

Come noto, nei giorni scorsi,  è stato recapito al Consigliere comunale di Atessa, Carmine Fioriti,  il rinvio a giudizio per il reato di procurato allarme.

E mentre si rinviava a giudizio il consigliere Fioriti, circa quarantacinque giorni or sono,  un gruppetto di ragazzini, usciti dal catechismo, avrebbero notato delle persone in piazza Oberdan che “trafficavano” con delle siringhe. Sarebbero, quindi,  stati allontanati  da tali soggetti e, impauriti, si sono rifugiati all’interno di un Bar , il cui proprietario ha provveduto ad avvisare i Carabinieri, immediatamente intervenuti.

L’episodio è da ritenere assolutamente sconcertante, se corrispondesse completamente al vero .  Infatti,  l’uso delle siringhe presuppone il ricorso a schifezze, tipo eroina; schifezze dalle quali non si esce volontariamente e che danno, comunque, ben altra idea dell’ isola felice e sicura che si vorrebbe far credere con l’imputazione di Fioriti.  

Quest’ultimo episodio – per forza -  impone  una maggiore attività preventiva ed un  impiego di tutte le Forze disponibili , proprio per non pesare sui soli Carabinieri, interessati ad un controllo territoriale vastissimo.

E questa volta, Progetto Atessa,  al fine di scongiurare qualsiasi denuncia in fatto di procurato allarme,  chiederà un incontro con il  Prefetto ed il Questore della provincia di Chieti, Autorità provinciali di pubblica sicurezza,  per esporre tutte le criticità della città di Atessa e di tutta la Valle del Sangro e dell’Aventino, sia in fatto di droga che per tutto il resto,   al fine di rafforzare sul serio, per davvero, gli organici delle Forze di polizia sul territorio e garantire un necessario maggiore controllo, atteso da tutta la cittadinanza.

Intanto le persone per bene stanno esprimendo in tutti i modi la più totale solidarietà al consigliere Fioriti, nella piena convinzione che la “magistratura giudicante”, sicuramente non potrà considerare  un illecito  il comportamento corrispondente all’azione del  “buon padre di famiglia”, che non ha fatto altro che riferire  ed affermare fatti e circostanze  di cui tutti sono a conoscenza, dimostrando coraggio e decisione, al contrario di chi continua a mettere la testa sotto la sabbia, facendo finta che tutto vada bene, proprio mentre la gioventù si obnubila con le schifezze in questione.

Intanto Progetto Atessa annuncia l’inizio della Campagna sulla Sicurezza in Atessa e Valle  che si svilupperà per tutto il 2019 ed il 2020 con convegni, dibattiti, tavole rotonde, raccolta di firme per petizioni parlamentari, proiezione di filmati e quant’altro utile per sensibilizzare tutta le gente interessata al problema dei problemi e sollecitare le autorità competenti ad attuare idonee azioni per una maggiore e migliore sicurezza di tutte le genti.

valle in sicurezza 190619

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia