Sei in: CHIETI -> ECONOMIA
Inserito da Antonio Calabrese
Politica & Territorio (qu...
politica e territorio_4.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
È Regrowth la Startup vi...
startcup abruzzo 1p.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Serie D): Vastese...
intervista ravanelli p.jpg

01/08/2018

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Confcommercio rilancia da Casalbordino la sua battaglia contro l’abusivismo commerciale in spiaggia

Visto 1913 volte

COMMENTA

bcc 0108183

Confcommercio rilancia da Casalbordino la sua battaglia contro l’abusivismo commerciale in spiaggia.

incontro casalbordino 1 010818

Confcommercio torna a sensibilizzare le istituzioni e le forze dell’ordine sulla piaga dell’abusivismo commerciale che in estate tocca il suo apice su molte spiagge della costa chietina. Non fanno eccezione le spiagge di Casalbordino dove, questa mattina, si è svolto un tavolo di lavoro in Comune alla presenza del presidente provinciale di Confcommercio Chieti, Marisa Tiberio, del sindaco Filippo Marinucci, del neo assessore al commercio Paola Basile, promotrice dell’incontro, di Maurizio Aquilano, responsabile tecnico del Comune di Casalbordino, di Giuseppe Di Filippo, comandante dei vigili urbani di Casalbordino, dei rappresentanti della Guardia di Finanza di Vasto, il luogotenente Antonio D’Angelo ed il vice comandante Cristian Poeta, e del maresciallo della Capitaneria di Porto di Vasto, Davide Di Nolfo. Il dibattito, ovviamente, è stato incentrato sulle problematiche inerenti l’abusivismo e la contraffazione commerciale in spiaggia, un fenomeno in costante crescita malgrado i maggiori controlli effettuati sull’intera costa della provincia di Chieti grazie all’impegno di sensibilizzazione profuso da Confcommercio. “Abbiamo ribadito a tutti i nostri interlocutori che l’abusivismo commerciale oltre ad essere punibile e perseguibile dal punto di vista della legge, grazie al decreto “spiagge sicure” emanato dal ministero dell’Interno, rappresenta una concorrenza sleale- spiega Tiberio- per tutti i commercianti corretti e rispettosi delle regole. Per questi motivi è fondamentale informare gli utenti e, soprattutto, chi compra dai venditori abusibìvi auspicando un maggior numero di controlli sul territorio.” Le forze dell’ordine hanno ribadito la massima disponibilità malgrado le scarse risorse economiche e gli organici risicati a disposizione mentre il sindaco di Casalbordino ha posto l’accento sulla necessità di mettere in sinergia tutte le forze in campo, dalle imprese turistiche, ai bagnanti, passando per i residenti, per poter debellare ogni forma di illegalità. “Ringrazio il Comune di Casalbordino nella persona del sindaco e dell’assessore al commercio per la collaborazione che ci è stata offerta. Da anni Confcommercio, insieme a Federmoda Italia, si batte per il principio “stesso mercato, stesse regole” e le regole- afferma Tiberio- vanno rispettate. Chi acquista un prodotto contraffatto è complice di un reato, mette a rischio la sua salute e quella dei suoi figli e alimenta la criminalità organizzata. La contraffazione, infatti, è un furto per le imprese, un danno per lo Stato ed un crimine per la società.” Poi la presidente provinciale di Confcommercio lancia una provocazione. “Cosa si direbbe se i commercianti a posto fisso andassero nei week-end sulle spiagge a vendere l’invenduto della settimana senza autorizzazioni, senza scontrinare la merce venduta e senza rispettare- si chiede Tiberio- la benchè minima norma igienica?”

 

 Ufficio stampa  

incontro casalbordino 2 010818

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia