Sei in: CHIETI -> ECONOMIA
Inserito da Antonio Calabrese
I futuri cuochi di Villa ...
jobs4kitchen 1_1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Il Sindaco Borrelli al Co...
lavori castelluccio p.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Falcone (M5S) replica a U...
falcone-comunicato 230120 2p.jpg

06/09/2012

Inserito da Antonio | 0 commenti
Confartigianato ottiene importanti finanziamenti europei per consentire a dieci giovani di apprendere i segreti degli antichi mestieri artigiani.

Visto 1671 volte

COMMENTA

Confartigianato ottiene importanti finanziamenti europei per consentire a dieci giovani di apprendere i segreti degli antichi mestieri artigiani.

 

Due settimane, per un totale di 50 ore, di formazione teorica in aula, sei mesi di tirocini formativi retribuiti e la possibilità, al termine del corso, di ricevere un affiancamento  gratuito per avviare una propria attività. Si chiama “Gli antichi mestieri del borgo” l’innovativo progetto realizzato da Confartigianato e finanziato dal Fondo sociale europeo e dal Fondo politiche giovanili per il tramite della Regione. L’ente regionale, nel dettaglio, ha bandito un avviso pubblico dal titolo emblematico “Giovani Protagonisti”, per mettere a disposizione stanziamenti economici finalizzati alla formazione di nuove attività imprenditoriali a misura di giovane. Ebbene, il progetto presentato da Confartigianato attraverso l’organismo di formazione Artigianservice è stato uno dei pochi finanziati in Abruzzo. Darà la possibilità a dieci ragazzi compresi in una fascia di età che va dai 18 ai 35 anni di scoprire i segreti dei maestri orafi, della ceramica e del legno. “Tutte professioni -osserva Daniele Giangiulli, direttore provinciale Confartigianato Chieti- in via di estinzione che, però, continuano a dare lustro alla nostra provincia. Un’opportunità del genere, specie per i giovani in un periodo caratterizzato dall’assenza cronica di lavoro, è da cogliere al volo”. Gli interessati potranno inviare la propria candidatura alla sede teatina di Confartigianato, in piazza Borsellino, entro il 12 settembre oppure anche a mezzo mail: [email protected] A stretto giro partiranno i corsi di formazione veri e propri, prima teorici e poi pratici. “Gli allievi del corso -spiega Marcella Tunno, responsabile della formazione di Confartigianato Chieti- dopo le ore di studio in aula sosterranno tirocini formativi della durata di sei mesi che verranno retribuiti con 400 euro mensili. I ragazzi avranno la possibilità di fare un’esperienza in una bottega artigiana del territorio e di carpire i segreti dei maestri orafi, della ceramica e del legno”. C’è soddisfazione per aver attratto fondi europei, una risorsa ancora troppo sottovalutata in regione. “Ad ulteriore riprova -aggiunge Tunno- che il nostro progetto è stato ben strutturato”.

antichi mestieri borgo

 “GLI ANTICHI MESTIERI DEL BORGO”

 - Avviso pubblico “Giovani protagonisti” – Determinazione Direttoriale n.12/DL del 21 febbraio 2012 e approvazione con determinazione Dirigenziale n. 161/DL26 del 13/07/2012

 

DESCRIZIONE DEL PERCORSO FORMATIVO

 

FASE 1. SELEZIONE

Il progetto è rivolto a giovani di età compresa fra i 18 e i 35 anni, iscritti presso uno dei centri per l’impiego pubblici regionali, inoccupati o disoccupati, desiderosi di apprendere un mestiere artigiano e di sviluppare le proprie capacità, abilità e competenze nell’ambito del percorso individuato.

FASE 2. FORMAZIONE D’AULA  

Ha la durata di 50 ore articolate in 2 settimane.

- Orientamento al lavoro  5 ore

- Storia, arte, cultura del territorio 15 ore

- Artigianato artistico: una nuova opportunità di lavoro 10 ore

- Geografia territoriale 10 ore

- Promozione turistica 10 ore

La sede di svolgimento della formazione d’aula sarà Artigianservice Chieti Srl – P.zza Borsellino, 3 – 66100 Chieti.

FASE 3. TIROCINI  FORMATIVI  (6 MESI X 10 ALLIEVI X € 400 mensili)

presso le botteghe artigiane, per 10 allievi della durata di 6 mesi, con affiancamento di un maestro artigiano  nel settore dell’oreficeria, della ceramica, del legno.

In questa fase i giovani avranno la possibilità di fare un’esperienza sul campo: un tirocinio formativo presso una bottega artigiana nell’ambito della tipologia individuata alla fine della fase formativa e di laboratorio di artigianato artistico, affinché ogni giovane sia formato nel settore per il quale mostra maggiore passione, attitudine, versatilità.

I tirocini saranno nelle botteghe artigiane del comparto di:

- oreficeria

- ceramica

- legno

FASE 4. ACCOMPAGNAMENTO AL LAVORO

tecniche di ricerca attiva di lavoro; strumenti per l’avviamento all’auto-imprenditorialità.

FASE 5. CONCORSO DI IDEE  PER LA REALIZZAZIONE DI MANUFATTI AD OPERA DEI GIOVANI

Allo scopo di valorizzare i giovani, stimolare la creatività in una sana competizione di idee, sarà promosso un concorso che metterà in risalto i risultati ottenuti dalla work- experience.

FASE 6. MOSTRA DEI MANUFATTI REALIZZATI dai giovani  E MOSTRA dell’artigianato artistico

FASE 7. CONVEGNO FINALE E DIFFUSIONE RISULTATI con pubblicazione relativa ai lavori dei giovani protagonisti e all’artigianato artistico.

 

 

 

BANDO SELEZIONE ALLIEVI

“GLI ANTICHI MESTIERI DEL BORGO”

Percorso formativo finanziato dal Fondo sociale europeo e dal Fondo Politiche Giovanili

 

Gli interessati possono far pervenire il loro Curriculum Vitae entro e non oltre il 12 settembre 2012 con queste modalità:

1)      per posta all’indirizzo:

ARTIGIANSERVICE CHIETI SRL – P.ZZA BORSELLINO, 3 – 66100 CHIETI

(Indicando sulla busta la dicitura “Gli antichi mestieri del borgo”

2)      via mail a:

[email protected] , specificando di voler partecipare al progetto “Gli antichi mestieri del borgo”

La domanda di iscrizione potrà essere compilata in sede secondo i modelli forniti dall’Odf.

Se il numero degli iscritti dovesse superare il numero dei posti disponibili  si procederà alla selezione.

 

REGOLAMENTO DI SELEZIONE

DATA DI SELEZIONE: 14 SETTEMBRE 2012 dalle ore 09:00 alle ore 13:00

  1. la Commissione esaminatrice sarà costituita dal personale interno all’Odf esperto del settore.

In particolare da:

a)        Daniele Giangiulli, Responsabile del Processo di Direzione

b)        Marcella Tunno, Responsabile Processo di Progettazione ed erogazione dei Servizi

 

  1. la selezione verterà sull’esame del curriculum vitae prodotto dal candidato e su un colloquio motivazionale individuale tendente ad accertare la volontà, la costanza e la disponibilità a partecipare al percorso formativo e la reale motivazione del giovane ad intraprendere un’attività artigiana, la sua creatività, la sua passione, il suo talento.

 

  1. il punteggio massimo attribuibile è pari a 60, così suddiviso:
  • provenienza da un istituto d’arte, liceo artistico, istituti d’istruzione in cui giovani sono stati addestrati al disegno, all’educazione alla  manualità: fino a max 20 punti
  • colloquio motivazionale: fino a max 40 punti

 

4.  al termine della selezione viene stilata la graduatoria relativa a tutti i partecipanti alla selezione: vengono ammessi a partecipare progetto in oggetto i primi 10 classificati, tenendo conto anche delle riserve specifiche per coloro che sono inoccupati e/o disoccupati, iscritti ai Centri per l’Impiego, con età compresa tra i 18 e i 35 anni, residenti in Abruzzo

 

  1. in caso di rinuncia da parte di un candidato, si procederà alla sua sostituzione tenendo conto della graduatoria.

 

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia