Sei in: CHIETI -> CULTURA
Inserito da Antonio Calabrese
Il Sindaco di Paglieta in...
guastacconcio 1p.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Paglieta: un video che pa...
giornata memoria paglieta 1p.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
‘Il centro destra ad Ates...
centro destra atessano_3.jpg

30/11/2021

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Paglieta: prime edizione del Concorso 'Il tuo talento contro la violenza sulle donne'

Visto 1496 volte

COMMENTA

bcc 301121

 

COMUNICATO STAMPA
PRIMA EDIZIONE DEL CONCORSO “IL TUO TALENTO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE”
La 1° Edizione del Concorso “Il tuo talento contro la violenza sulle donne”, promosso  in occasione della Giornata internazionale sull’eliminazione della violenza contro le donne dall’Associazione culturale “Senza età… Semplicemente donna “, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Paglieta, ha riscosso un grande successo di critica e di pubblico, coinvolgendo oltre ai protagonisti dell’iniziativa,  molte donne. Tre i premi conferiti da una qualifica commissione  giudicatrice, composta da: Evade YeatesAnna Maria ColecchiaRita Bartolucci e Marisa Aquilante. Moderatrice dell’evento, Francesca Bosco. Relatori: Emiliana Carunchio, psicologa, Linda Caravaggio, giornalista, Elena Mazzocchetti, ostetrica, e Marisa Aquilante, assessore alla cultura del Comune di Paglieta. Le vincitrici: Anna Polidori (categoria pittorica), Emiliana Petti (per la narrativa) e Maria Teresa Di Scipio ( categoria poetica).
paglieta-donne 1 301121
Nella sala polivalente di Paglieta, che ha ospitato l’evento, a portare i saluti del Sindaco Ernesto Graziani, è intervenuto il suo Vice, Antonio Demattia che nel prendere la parola ha dichiarato.
 «La nostra Amministrazione comunale è molto attenta a tutte le situazioni di disagio, ed è da sempre   disponibile a raccogliere anche i segnali deboli di richieste di sostegno e aiuto tramite gli uffici del Segretariato sociale o per mezzo degli  amministratori. Un ringraziamento lo rivolgo, a nome di tutta l’Amministrazione comunale, ai promotori dell’incontro, in particolare alla presidente dell’associazione  Filomena Di Giulio.  I vari interventi proposti dai relatori sono stati esaustivi, con  argomenti  molto interessanti,  che hanno rimarcato la condizione di disagio vissuta quotidianamente da tante donne, costrette a subire violenza senza avere la forza di denunciare chi cerca di annientarne la loro esistenza.
paglieta-donne 2 301121
La tematica  affrontata, inoltre, ha calamitato l’attenzione di un’attenta e nutrita platea, e la presenza numerosa dei cittadini di Paglieta, oltre al pubblico arrivato da altri centri della provincia di Chieti, dimostra che è forte l’attenzione e la consapevolezza sull’argomento».  Alla premiazione dei classificati al concorso, in veste di presidente di giuria, l'Assessora alla cultura Marisa Aquilante, che ha affermato. «Oltre trenta le opere analizzate, tutte meritevoli; il criterio di partenza per scegliere i vincitori è stato quello di mettere in evidenza la drammaticità dell’argomento, ma anche di lanciare un messaggio positivo alle donne e alla società per avviare un percorso di risoluzione del problema dal punto di vista educativo, affinché tutti prendano atto di questo atavico pregiudizio».
Tra le presenze: la Dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo “B. Croce” di Paglieta Lara Di Luigi, il sindaco dei ragazzi Samuele Di Florio e l’assessore alla cultura del consiglio dei ragazzi, Giada Coccia. In sala anche Rosaria Nelli, insignita “Commendatore” Onore al Merito della Repubblica italiana.  Ad aprire la serata, un filmato sulla violenza delle donne da cui Francesca Bosco ha preso  lo spunto per introdurre i relatori che hanno offerto contributi sulla violenza  fisica, psicologica e sessuale.  «E’ un tavolo  tutto al femminile, ha sottolineato la moderatrice, che ha aggiunto. «La tematica interessa tutte le donne: non c'è giorno che in  televisione non si parli di  femminicidio. Dobbiamo essere unite per cercare di combattere e sconfiggere questo problema sociale che riguarda noi in prima persona». La psicologa Emiliana Carunchio, attraverso  la  lettura di "La porta chiusa", ha evidenziato il problema sia a livello infantile che adolescenziale. La giornalista Linda Caravaggio si è soffermata sui numeri relativi la violenza sulle donne, invitando le vittime a ribellarsi, a non  subire angherie ma di denunciare i soprusi prendendo contatto con il numero Anti Violenza e Stalking, il  1522. L'ostetrica Elena Mazzocchetti ha evidenziato come molte volte il parto è gestito male dalle autorità sanitarie, mentre per la donna questo è uno dei momenti più belli della vita.
La serata si è conclusa con l'augurio lanciato dalla presidente di “Senza età.. Semplicemente donna”, Filomena Di Giulio che ha auspicato, «seppure abbiamo rappresentato una goccia in un oceano, un giorno smetteremo di parlare di violenza per concentrarci solo sul rispetto, sulla giustizia e sulla serenità che ognuna di noi merita poiché donne e non esseri inferiori».

paglieta-donne 3 3011121

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia