Sei in: SPORT
Inserito da Antonio Calabrese
'La maggioranza del Sinda...
intervista pellegrini p.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Fondi dell'8 x mille dest...
scuola fossacesia p copia_1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Fara San Martino: in rico...
pegaso 4p.jpg

06/12/2021

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Calcio (Prima Categoria Girone B): il San Vito 83 rallenta con la Dinamo Roccaspinalveti e viene raggiunto in vetta dallo Sporting Altino

Visto 1246 volte

COMMENTA

Calcio (Prima Categoria Girone B): il San Vito 83 rallenta con la Dinamo Roccaspinalveti e viene raggiunto in vetta dallo Sporting Altino

Per la neo-capolista solitaria San Vito 83 gli esami non finiscono mai, come suol dirsi, e il primato senza coinquilini conquistato nel precedente turno di campionato, viene messo a dura prova da due impegni consecutivi dall’alto coefficiente di difficoltà. In attesa della super sfida con lo Sporting Altino, i biancazzurri del Presidente Catenaro vanno a far visita alla Dinamo Roccaspinalveti, terza forza del torneo e desiderosa di riscatto dopo la bruciante sconfitta di misura in quel di Casalbordino, sponda Real.

dinamo-san vito 1 051221

La sfida d’alta quota si apre col prevedibile stacco in area del roccolano Madonna, facile preda di Della Pelle. La capolista non ha grandi spazi in avanti, e il primo tentativo di affondo arriva quasi a ridosso della mezzora, con la conclusione in area di Sorgetti che si infrange su Di Prospero.

Madonna ancora propositivo sull’altro versante, ma la provvidenziale chiusura di Primiterra anticipa le intenzioni dell’appostato Laaouine, pronto eventualmente ad approfittarne.

Il bomber Sferrella, tenuto a bada dalla difesa roccolana, riesce tuttavia a farsi vedere dopo la mezzora, con il suo tentativo in area che viene depotenziato dall’estremo di casa.

dinamo-san vito 2 051221

La gara, che non avrà grossi squilli di tromba, rimane sempre in bilico e aperta a qualsiasi epilogo, con le due squadre che riescono quasi alternativamente a prodursi in qualche offensiva in area avversaria. Al 40’, è l’esperto Ruggero Grimaldi che prova il pallonetto dal limite che si spegne insidiosamente oltre i legni della porta biancazzurra.

Si torna puntualmente sull’altra metà campo, e un minuto dopo ci sono le proteste ospiti per un contatto dubbio in area roccolana di Fiermonte ai danni di Sorgetti, ma la direttrice di gara non è della stessa opinione e fischia il successivo fallo dal limite per la compagine biancazzurra. Sul conseguente piazzato, Catenaro indirizza all’incrocio dei pali, ma Alessandro Bruno si distende ed evita la capitolazione.

L’ultimo acuto della prima frazione è di matrice roccolana, con il siluro di capitan Piccirilli che va a spegnersi a fondo campo.

Quest’ultimo è l’ispiratore del primo acuto della ripresa, quando va a confezionare un assist per la testa di Ruggero Grimaldi, che spedisce oltre i legni avversari.

Un minuto dopo, si fa vedere anche Laaouine, protagonista di un tiro cross sul quale Madonna, appostato a ridosso del secondo palo, non riesce ad intervenire per l’eventuale ta-pin vincente.

dinamo-san vito 3 051221

Il San Vito torna a proporsi con un nuovo piazzato di Catenaro, che insidia Alessandro Bruno, pronto a dirottare a lato.

I ragazzi di mister Grimaldi sono costretti a giocare in dieci dall’11’, dopo il rosso per proteste rimediato da Madonna. Nonostante l’handicap numerico, i padroni di casa riescono a imbastire una buona iniziativa, al 16’, con il doppio tentativo di Laaouine che mette in grave difficoltà il pacchetto arretrato sanvitese.

Il San Vito respira e si porta a dirigere le operazioni con una certa continuità, favorito anche dalla superiorità numerica in campo. Al 17’, Sferrella interviene sullo spiovente dal fondo di Sorgetti, ma non centra lo specchio della porta. Due minuti dopo, la fiondata di Giammarino, da distanza siderale, non incute timori all’estremo di casa, che poco dopo osserva con una certa apprensione la conclusione in area di Catenaro, ma anche in questo caso la mira non è delle migliori.

Gli assalti infruttuosi della capolista proseguono più tardi, ma anche il tentativo di D’Alessandro non va a buon fine. I ragazzi di mister Nardone chiudono le offensive al 45’, con la girata in area di Sferrella, che spedisce alle ortiche. Prima del triplice fischio, torna a proporsi la Dinamo con il neo-entrato Ramundo, ma il destino della gara è già scritto, e il risultato sarà un più che giusto pareggio ad occhiali.

Con il risultato odierno, il San Vito viene riagguantato in vetta dallo Sporting Altino, che domenica prossima andrà a far visita proprio ai biancazzurri del Presidente Catenaro, nel big-match del girone d’andata.

Il tabellino della gara:

Dinamo Roccaspinalveti: Bruno Alessandro, Bruno Simone, Aielli, Di Prospero, Fiermonte, Piccirilli, Ninni (15’st Pomponio), Battista, Madonna, Laaouine (31’st Serafini), Grimaldi Ruggero (17’st Ramundo). A disposizione: Suriani,  Benedetti, Grimaldi Damiano, Turdò.

Allenatore: Daniele Grimaldi

San Vito 83: Della Pelle, Perrucci (29’st Labbrozzi), Sanyang, D’Alessandro, Sferrella, Catenaro, Primiterra, Sorgetti, Martarelli (23’st Bolognini), Giammarino (41’st Manneh), Filomarino. A disposizione: D’Ottavio, Samake, Console.

Arbitro: Maria Regina Roccalba di Lanciano

Ammonito: Ninni (DR)

Espulso: 5’st Madonna (DR) per proteste

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia